5 ricette veloci fresche e salutari per l’estate

È arrivata ufficialmente l’estate e con lei il caldo e la voglia di vacanze!
E tu sei al mare a goderti una fresca brezza tra bagni e passeggiate o ti trovi ancora in città cercando di fuggire il caldo afoso correndo da un impegno all’altro?
Qualunque sia la tua situazione in questo momento goditi quello che fai, quello che hai e quello che sei, infatti tutto è perfetto così com’è.

Ogni stagione ha delle sue caratteristiche ben precise, nonostante il cambio climatico.
Le stagioni hanno un perché ed a loro dovrebbe essere legata l’alimentazione, infatti la cosa più salutare da fare sarebbe mangiare la frutta e verdura di stagione della regione in cui viviamo.

Per vincere il caldo e mantenerti pieno di energia ti regalo 5 semplici ricette fresche ottime per questa estate, ovunque tu sia!

Bevanda a base di semi di chia e limone

Hai mai sentito parlare dei semi di chia?
Questi vengono ottenuti da una pianta conosciuta come salvia hispanica che cresce in America e precisamente in Messico e in Guatemala. I semi di chia erano già conosciuti dalle culture precolombine e venivano utilizzati dagli antichi maya e aztechi.

ricette veloci fresche

I semi di chia hanno notevoli proprietà benefiche, infatti sono ricchi di omega 3 e 6, di calcio di vitamine, di ferro e di calcio.

Ingredienti per 4 bicchieri:
1 cucchiaio di semi di chia
Il succo di 2 limoni o lime
3 cucchiai di sciroppo d’agave o miele o il dolcificante che preferisci.
1 litro d’acqua

Metti i semi di chia in un bicchiere d’acqua per almeno un’ora e ogni tanto mescola.
Prepara a parte la limonata con il resto degli ingredienti e stai attento ad eliminare gli eventuali semi di limone che la renderebbero amara. Alla fine, aggiungi il bicchiere d’acqua con la chia e mescola bene.
Lascia riposare in frigo e mescola sempre prima di servire.
I semi di chia non si eliminano, ma si mangiano e si integrano meglio i principi nutritivi se vengono masticati. Hanno un buon sapore ed è divertente masticarli.
Prova questa esperienza e lascia il tuo commento!

Hamburgher con broccoli e quinoa

Un piatto facile e molto nutriente da accompagnare con una fresca insalata.

Ingredienti per circa 11 hamburgher:

2 ½ tazze di quinoa, cotta e portata a temperatura ambiente
4 tazze di broccoli (senza il gambo)
3 uova leggermente sbattute
2 spicchi d’aglio tagliati fine
½ tazza di parmigiano grattuggiato
½ tazza di tofu
1 cucchiaino di sale di mare o di gommasio
¾ di tazza di pane grattuggiato (meglio se integrale)
2 cucchiai di olio extravergine di oliva per cucinare.

ricette veloci fresche

Mescola in un recipiente la quinoa, il gommasio o sale, il parmigiano, il tofu, le uova e il pane grattuggiato.
A parte soffriggi aglio e poi aggiungi i broccoli (tagliati a pezzettini) e falli cuocere a fuoco vivace.
Aggrega i broccoli al resto. Forma gli hamburgher e poi cuocili nella stessa pentola dove si sono previamente cotti i broccoli.
Per renderli croccanti puoi friggerli in abbondante olio di oliva, ma se vuoi una ricetta più leggera cucinali solo con un filo d’olio, fino a quando sono dorati da entrambe le parti.
Puoi servirli con una insalata fresca preparata con le verdure biologiche di stagione meglio se comprate direttamente dal contadino.

I germogli

Si tratta di semi germogliati di cereali e legumi che contengono grandi quantità di vitamine e i loro valori nutritivi sono moltiplicati quando vengono consumati crudi. Sono facili ed economici da coltivare in casa, gustosi da mangiare e facili da conservare.
Quasi tutti i semi si possono far germogliare ma i più facili per cominciare sono la soia verde, le lenticchie, i ceci, i fagioli, il miglio, il frumento, il riso integrale, l’avena, il girasole etc.
Facciamo attenzione però a non germogliare le solanacee, come per esempio i pomodoro o le patate, perché sono tossiche.

Germogliare i semi è un’operazione abbastanza semplice.
Occorre un recipiente che può essere un vaso a bocca grande o una ciotola di vetro o di ceramica e della garza per coprirli.
Durante tutto il processo è meglio tenerli al buio.
Prima di tutto si sommergono i semi in abbondante acqua e si lasciano per circa 8-10 ore in ammollo. In questo modo si idratano, si gonfiano e gli si rompe la pelle, lasciandoli pronti per germogliare.
A questo punto si scola l’acqua e nei 3-4 giorni seguenti si lasciano riposare nel contenitore coperti dalla garza per farli respirare sciacquandoli almeno due volte al giorno, scolandoli bene e ricoprendoli con la garza.
Quando i germogli hanno raggiunto i 3-4 cm sono pronti da mangiare. Volendo si possono lasciare a contatto con la luce indiretta del sole per sviluppare la clorofilla. Si mantengono freschi in frigo per circa 5 o 6 giorni, sciacquandoli però ogni due.

Puoi consumare i germogli crudi in insalata, nei succhi o frullati o aggiunti nei condimenti di pasta e riso o nelle minestre, negli hamburgher, e in mille altre maniere, serve solo un po’ di fantasia!

Gazpacho

È una ricetta tipica del sud della Spagna, molto fresco, gustoso e leggero, perfetto per l’estate.

Ingredienti per 4 porzioni:
1 kg di pomodori maturi
1 peperone verde (circa 60 g)
½ cetriolo
½ cipolla (circa 100 g)
1 spicchio di aglio
3 cucchiai di olio di oliva
1 fetta di pane, meglio se integrale ( circa 50 g)
3 cucchiai di aceto bianco
1 cucchiaino di sale

ricette veloci fresche

Lava bene le verdure. Metti i pomodori e il pane tagliati in 4 pezzi in un frullatore o in una pentola se usi un frullatore a mano. I pomodori puoi pelarli se preferisci, ma non è necessario. Aggiungi poi il peperone, lavato, pulito e tagliato a pezzi. Quindi frulli insieme anche l’aglio e poi la cipolla. Per ultimo aggiungi il cetriolo e continui a frullare fino a quando avrai eliminato ogni pezzetto di verdura.
A questo punto aggiungi il sale, l’aceto e l’olio, frulli ancora per cinque minuti e poi assaggi e decidi se vuoi aggiungere altro sale, olio o aceto, secondo i tuoi gusti. Dipendendo dal tipo di verdura magari dovrai aggiungere un po’ d’acqua fresca, se il gazpacho risulta essere tropo denso.
Una volta trovata la consistenza e il sapore di tuo gradimento, metti il gazpacho in frigo. Si mangia bello freddo e lo puoi decorare con una fettina di cetriolo e qualche foglia di prezzemolo. Sono sicura che ti piacerà!

Sorbetti

Per finire delle semplici ricette di sorbetti senza zucchero per godere delle delizie della frutta senza i sensi di colpa!

Sorbetto di ananas
Ingredienti:
1 tazza di pezzi di ananas congelati
½ tazza di pezzi di ananas fredda
2 fettine di ananas

Frulla l’ananas congelato con quello freddo e servilo in un bicchiere decorandolo con la fettina di ananas. Avrai un delizioso sorbetto sano, dolce e fresco.

ricette veloci fresche

Sorbetto di cocomero e menta
Ingredienti:
1 ½ tazza di cocomero sbucciato, tagliato a pezzi e senza semi
succo di 1 limone
1 pugno di foglie di menta fresca
1 cucchiaio di sciroppo d’agave o di miele al gusto

Frullare i pezzetti di cocomero congelati con il succo di limone, lo sciroppo d’agave e qualche foglia di menta. Usare poi le foglioline di menta rimaste per decorare.

Puoi tenere sempre nel congelatore della frutta e poi puoi sbizzarrirti nell’inventare sorbetti dai gusti più svariati. Hai mai provato a frullare una banana congelata con un po’ di latte di cocco? Trova le tue ricette per l’estate e poi condividile con me e i lettori di Aspeera.

Buona estate e buona respirazione!

Non mi resta che invitarvi alla conferenza “Il potere nel respiro. Scopri come ottenere salute prosperità e felicità” che si terrà l’8 luglio a Mestre, un’eccellente occasione per conoscere il Dott. Giacconi e il suo metodo di respirazione consapevole terapeutica per svegliare la coscienza e integrare corpo, emozioni e mente aprendoci alla positività.

Prenota qui la partecipazione alla conferenza dell’8 luglio a Mestre.

Scarica la GUIDA RAPIDA PER LA FELICITÀ

5 passi per diventare l’unico artefice della tua vita

Articoli Collegati

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo!
FacebookTwitterGoogle+

5 passi per diventare l'unico artefice della tua vita




Laura Longhino
Laura Longhino
Team Aspeera

Laura scopre il Dott. Giacconi per lavoro, ma scopre anche che lo conosceva già per vie traverse. Frequenta l'ISP e si innamora perdutamente del progetto Aspeera. Pratica Yoga da 10 anni ed è istruttrice da 5. Laura è solare e gioiosa e i suoi temi preferiti sono: Yoga, meditazione, minfulness, benessere e alimentazione

4 Commenti added

  1. Quena 2015/06/29 | Rispondi
    Bravissima Laura, un abraccio forte
  2. Sara 2015/06/26 | Rispondi
    Wow! Bellissimo questo blog con le ricette sfiziose stagionali del gruppo dell'ISP! Complimenti ancora per la Vs attività! Un buon respiro a tutti! Sara
    • Laura Longhino
      Laura Longhino 2015/07/01 | Rispondi
      Grazie Sara, facciamo del nostro meglio per trasmettere l'essenza dell'ISP anche a chi non l'ha ancora vissuto! :)

Lascia un commento

Cancella tutti i campi