[APPROFONDIMENTO] Le 4 fasi della respirazione (parte 3)

espirazione e respirazione

ESPIRAZIONE

Per poter riempire è necessario in principio saper svuotare.

I blocchi e le inefficienze in fase espiratoria fanno sì che una grande quantità di aria ristagni nei polmoni, i quali diventano l’equivalente di  una stanza in cui non c’è ricambio d’aria.

L’espirazione rappresenta a livello somatico una fase parasimpatica e maschile, ma in essa è anche molto importante la capacità femminile dell’ abbandono, del lasciarsi andare, dello sciogliersi e della distensione.
La paura e la tendenza a reprimere le proprie emozioni, i propri istinti e sentimenti limita e rende innaturale la respirazione.
Questo genere di resistenze è particolarmente presente nelle tipologie caratteriali ipercontrollate, con una profonda e spesso inconscia “paura di morire”. L’ego non vuole mollare la presa e abbandonarsi allo scorrere e al fluire della vita, come se a questo corrispondesse una dissoluzione dell’io.

Miglioramenti in questa fase respiratoria determinano, col tempo, modificazioni a livello della personalità e delle relazioni intime e sociali.

espirazione e respirazioneL’espirazione consente infatti anche la manifestazione attiva del sé attraverso il suono, la parola. Rappresenta in realtà quanto riusciamo a far uscire fuori il nostro io, la nostra voce, la nostra espressività.

A volte la fase espiratoria va realmente rieducata, aiutando chi attua la tecnica a superare quell’attimo di spavento, paragonabile alla sensazione di vuoto che si ha lasciandosi cadere all’indietro, che può diventare piacevole ed eccitante se non lo si combatte e non lo si affronta con gli occhi della paura e della sfiducia.
Allenandoci ad espirare in maniera profonda e rilassata, ci esercitiamo, sul piano psichico, ad andare verso il vuoto, l’ignoto e lo sconosciuto.

Articoli Collegati

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo!
FacebookTwitterGoogle+

5 passi per diventare l'unico artefice della tua vita




Laura Longhino
Laura Longhino
Team Aspeera

Laura scopre il Dott. Giacconi per lavoro, ma scopre anche che lo conosceva già per vie traverse. Frequenta l'ISP e si innamora perdutamente del progetto Aspeera. Pratica Yoga da 10 anni ed è istruttrice da 5. Laura è solare e gioiosa e i suoi temi preferiti sono: Yoga, meditazione, minfulness, benessere e alimentazione

Commenta tu per primo!

Lascia un commento

Cancella tutti i campi